La Spada

Spada

La Spada

La Spada è uno strumento che in magia non solo ha molti utilizzi, ma anche un’importanza che per certi versi è quasi fondamentale.Considerata da molti solo un sostituto dell’athame, di quelli che se ce li hai bene, se no pazienza, e per ovvi motivi (voglio dire, a parte che una spada costa un fotto, poi prova a metterti nella tua cameretta a cercare di fare un cerchio con una spada lunga almeno un metro e mezzo), tuttavia, secondo il mio modesto parere, come strumento magico ha delle potenzialità che vale la pena esplorare.

Le spade rientrano nella categoria delle armi bianche. Quindi la funzione primaria di una spada non è tagliare l’arrosto della nonna, ma combattere, attaccare e, se serve, uccidere e distruggere.

Ciò ne fa uno strumento a doppio taglio (letteralmente), in quanto se non si usa con la dovuta attenzione può fare grossi danni. Voglio dire, innanzitutto deve essere chiaro che una spada non è un giocattolo: anche se la vostra non ha il filo, in quanto magari avete acquistato una riproduzione storica, molte spade sono pesanti, e vi posso assicurare che una spadata in testa fa male sia con il filo che senza.

Poi, una spada non è un coltello per la bistecca: è uno strumento importante, con una sua dignità, e generalmente ha un certo orgoglio. Ergo, prima di fare qualsiasi lavoro magico con lei, dovete entrare in sintonia, comprenderla, vezzeggiarla un po’. Una spada è una compagna di vita, amatela e lei vi difenderà contro qualsiasi cosa. Due consigli: uno, trovare un nome a una spada è sempre un ottimo modo per conferirle potere e stabilire un legame (state attenti: se non le piace, lo dovete cambiare. C’è poco da fare). Secondo, le spade sono nate per uccidere, ergo amano molto il sapore del sangue dei nemici: visto che dubito che vogliate entrare in guerra contro il cane del vicino, un’ottima alternativa è l’alcool. Sì, quello rosa che la mamma usa per pulire. Vi assicuro che se lo bevono che è un piacere, inoltre le pulirà e darà loro una bellissima lucentezza. Quindi non vi mettete assolutamente a sacrificare il gatto per far bere alla vostra spada il suo sangue: a parte che va contro tutto ciò che una Strega dovrebbe rappresentare, il rispetto per la Vita, ma è anche qualcosa di orribile e dissacrante, che toglierebbe potere alla vostra lama. Idem dicasi per il vostro di sangue: oltre a essere irresponsabile, potrebbe risultare addirittura offensivo (il compito di una spada è proteggervi: se vi ferite per prendervi cura di lei, è come se le steste dicendo che non fa bene il suo lavoro. Io mi offenderei, al suo posto). Insomma, gente: usate il benedetto alcool, che è meglio.

Come fare se non avete una spada? Vi assicuro che sopravvivrete anche senza. Ma se proprio non potete fare a meno di averne una, allora cercate di non comprarla su internet. So che per alcuni è difficile trovare un fabbro in giro, a meno che non abitiate a San Marino, ma come tutti gli strumenti magici dovete “sentirla”. Se e quando avrete bisogno di una spada, sarà lei ad arrivare da voi.

E una volta che avete, la spada, che si fa? E’ importante sapere che la spada ha diversi significati.

E’ un simbolo indubbiamente “attivo” (che starebbe a significare maschile, ma personalmente aborro la terminologia maschio/femmina in queste cose) e simbolo dell’elemento Fuoco, almeno in generale. Tuttavia, ritengo che la spada possa venire collegata a tutti e quattro gli elementi, in quanto è fatta di metallo (che si preleva dalla Terra), che viene fuso col Fuoco, temprato con l’Acqua che si trasforma in vapore (Aria). Ritengo che sarà la Spada stessa a dirvi con quale elemento si sente più affine (la mia ama molto l’acqua, per esempio).

La mia spada

Così come l’athame e la bacchetta, la spada direziona le energie ed è un ottimo aiuto quando si tratta di comandarle (invocazione e allontanamento, quindi). Inoltre, è ottima in tutti gli incanti che riguardano la protezione, specialmente da entità non desiderate.

Ovviamente può essere utilizzata per aprire il cerchio, soprattutto nei rituali all’aperto.

La punta della spada serve a dissolvere entità non desiderate o non convocate nel rituale come larve, fantasmi, elementali o elementari non convocate e che potrebbero disturbare la pratica magica.

Inoltre rappresenta il punto di transizione che esiste tra le cose ignorate dai profani e la conoscenza che cominciano ad avere gli iniziati, significa la vittoria sul vizio, la libertà (quella che si acquista con la meditazione), l’agire bene, tutto questo porta alla luce interiore e ad un risveglio dell’Io profondo.

La spada rappresenta il coraggio, la nobiltà e la fierezza. I cavalieri venivano consacrati con una spada, una spada è presente sull’Arcano della Giustizia nei Tarocchi, la spada fiammeggiante di S.Michele abbatte i nemici, quella di S.Giorgio si conficca nel cuore del drago per salvare la principessa libica. Anche in Oriente la spada ha un’importanza fondamentale, come dimostra la figura del Samurai.

A una spada è legato con un codice di onore, che parla di verità, giustizia e onore.

Inoltre, nel mito spade venivano spesso donate dalle divinità a eroi e campioni. Un esempio è la celeberrima Excalibur, la spada di Re Artù, a lui donata dalla Dama del Lago (che altro non è se non uno degli aspetti della Dea).

Per concludere, occorre ricordare che una spada non è un giocattolo, e che possederne una comporta delle responsabilità, anche a livello legale. Prima di comprare una spada informatevi delle eventuali conseguenze legali (in quanto armi, è possibile che sia necessario dichiararne il possesso alle autorità. Non dovrebbe valere per le riproduzioni storiche, ma voi chiedete che non si sa mai.)

Fonti:

http://lagrandedea.forumfree.it/?t=48127847

http://scienzasegreta.blogspot.it/2012/04/la-spada-in-magia.html

http://www.stregadellemele.it/main.asp?pag=main

Annunci