MWL: Pantheon Tag – Atum

https://i2.wp.com/static.comicvine.com/uploads/scale_small/0/9116/993610-atum_ra.jpg

Quali sono le tue più grandi imperfezioni?

Con le mie imperfezioni si potrebbe scrivere un libro. La più grande, e probabile fonte di tutte le altre, perlomeno quelle peggiori, è sicuramente la mia totale, completa, irragionavole mancanza di autostima. Dico irragionevole perchè mi rimprovero spesso (tra le altre cose) di non aver combinato un cavolo nella mia vita. Smentita numero uno, ho 23 anni, che avrei dovuto combinare? Smentita numero due, mi sono laureata, che è probabilmente la prima tappa per la crescita della mia autostima, perchè l’unico appiglio che ho. So perchè mi voglio così poco bene: a parte i rapporti con i compagni di scuola che sono sempre stati pessimi fino all’università (dove invece le cose sono nettamente migliorate), ho la tendenza a essere molto intollerante con me stessa. Mentre con gli altri sono piuttosto tollerante, quando si tratta di errori (errare è umano, dopotutto), con me stessa faccio molta fatica a perdonarmi. Passo le giornate a ripensare ai miei errori, veri e presunti e mi ci vergogno anche a distanza di anni…sono terribile.

Witchy Books Challenge – Il demone amante

 

Il romanzo più occulto di Dion Fortune, in cui si mescolano logge potenti,rituali mortali e un mago diventato vampiro contro la volontà di chi lo ama…

Titolo: Il demone amante
Autore: Dion Fortune
Prezzo: 17,00 euro
Data di pubblicazione: 1995
Pagine: 300
Editore: Venexia
Trama: In questo thriller occulto, Veronica, la giovane protagonista, viene a sua insaputa reclutata comemedium da Lucas, un mago che desidera ottenere dalla sua Fratellanza i massimi gradi di iniziazione che gli sono stati negati. La Fratellanza lo scopre e lo condanna a morte. Rifiutandosi di morire del tutto si aggrappa alla protagonista in uno stato di semi-vita,vampirizzando la sua energia e quella di altri, fino a una serie di drammatici colpi di scena che lo porteranno a scegliere tra le vie del Potere e quelle dell’Amore.

Allora, voglio parlarne seriamente.

Avevo letto solo lodi sperticate riguardo a questo romanzo, un grandissimo romanzo occulto, Dion Fortune svela ancora una volta la sua bravura eccetera.

A me non è piaciuto. Fino a metà circa del libro la storia era sicuramente bella, romantica, con loro due che si conoscono, il loro rapporto atipico che si sviluppa, lei tenera e semplice e lui un figo paura e l’amore che si fa strada nel cuore malvagio di lui…fantastico. Mi ha davvero commosso. Peccato che tutta la seconda parte l’ho letta a forza. Una palla che davvero non finiva più.

Il problema, secondo me, è l’aspettativa con cui si legge il romanzo: se ci si aspetta una storia d’amore, un romanzo d’azione, o anche qualcosa di esoterico ma alle “Nebbie di Avalon”, per intenderci, si resta molto delusi. Tanto più che nella seconda parte di azione non c’è quasi (e in più a un certo punto compare un personaggio così, dal nulla…mi sarò persa un pezzo? O_O).

Invece, se si cerca qualcosa di esoterico ai massimi livelli, questo romanzo può sicuramente venire apprezzato: parla molto di questo aspetto (ho detto esoterismo, non paganesimo) e fa anche dei discorsi abbastanza interessanti, per chi è interessato a questo aspetto della magia (io no, quindi io mi stavo addormentando sul libro. L’ho finito solo per voi, sappiatelo).

Insomma, lo consiglio soprattutto a loro, gli appassionati di magia cerimoniale e occultismo, non certo a chi cerca il prossimo Twilight (anche perchè qui il termine vampiro non è usato nel modo più conosciuto…niente Edwrad Cullen e succhiasangue sbrilluccicosi).

Che comunque, rimane una storia d’amore più bella di Twilight.

Witchy Books Challenge – L’isola dei segreti

 l%27isola%20dei%20segreti_00100.jpg

Titolo: L’isola dei segreti
Autore: Scarlett Thomas
Prezzo: 6,90 euro
Data di pubblicazione: marzo 2011
Pagine: 320
Editore: Newton Compton
Trama: Sono giovani e motivati. Hanno poco più di vent’anni. E hanno voglia di cambiare vita. La loro grande opportunità si nasconde dietro una semplice e all’apparenza innocua inserzione sul giornale: “Giovani brillanti cercasi per grande progetto”. Un breve colloquio di presentazione, un sorso di caffè… e i nostri sei aspiranti eroi si ritrovano sulla spiaggia di una misteriosa isola. Non sanno come ci sono arrivati, non sanno chi ha assegnato loro quelle stanze simmetriche, tre per le ragazze e tre per i ragazzi, chi ha dato loro cibo e acqua in abbondanza. Soprattutto non sanno cosa devono fare.

Sono una grande fan di questa scrittrice. Ho letto quasi tutti i suoi libri (mi manca solo “Il giro più pazzo del mondo”) e li ho adorati visceralmente. Tuttavia, questo è, probabilmente, quello che mi è piaciuto meno. Forse è perchè faccio il confronto con gli altri tre, perchè comunque si tratta di un bel romanzo: lo stile è piacevole, di quelli che ti tengono incollati alle righe. La trama è sorprendentemente semplice, e mi piace come ha fatto evolvere i suoi personaggi…soprattutto mi ha colpito molo il finale. Però non so…mi è scivolato quasi via. Piacevole, tranquillo, ma è come se non mi avesse lasciato quasi niente. Rispetto agli altri libri della Thomas, secondo me questo non arrriva al livello degli altri, che erano qualcosa di incredibile.

Certo è che i suoi romanzi sono sempre molto particolari, con questo stile accattivante e questi personaggi strani. Insomma, io lo consiglio a chi ama i romanzi un po’ sorprendenti, strani per certi versi. Tanto più che non è neanche un fantasy.

It’s Mabon time #6

mabon-time

Siamo all’ultimo giorno. Oggi è Mabon, e tutti siamo in fermento per festeggiare. Oggi vi darò l’ultima parola chiave: usate questa, e le altre, per costruire la vostra celebrazione. E buon Mabon!

Mabon Time #6: Equilibrio

Oggi è l’Equinozio di Autunno. Giorno e notte hanno la stessa esatta durata. La natura è in uno stato sospeso di perfetto equilibrio tra il riposo imminente e le ultime, frenetiche attività.
Oggi il vostro compito è meditare sull’equilibrio, sul passaggio da una situazione all’altra. In pratica, sul cambiamento in sè. Meditate su dove vi ha portato il vostro viaggio sinora e dove pensate (o sperate) che vi porterà in futuro. Fate della meditazione, cercate di comprendere il punto esatto in cui vi trovate. Come nei giorni scorsi, ringraziate per ciò che avete e che avete vissuto. Vivete appieno la sensazione di sospensione tra l’istante passato e l’istante futuro.
Oggi è il giorno di Mabon. Si chiude qui, tra alti e bassi, l’attività della Strega che ride per questo Sabba, che gentilmente vi saluta e vi dà appuntamento a Samhain. Spera che questi giorni siano stati per voi fruttuosi e che le nostre parole vi siano state utili. Se volete, fateci sapere cosa ne avete pensato! Felice Mabon a tutti voi!

It’s Mabon time #5

mabon-time

Quinta attività in preparazione a Mabon, che, ricordo, sarà questo sabato. Visto che siamo già in ritardo non procrastino oltre e vi dò subito la prola chiave:

Mabon time #5: Ringraziamento

Abbiamo fatto un bilancio, abbiamo raccolto ciò che abbiamo seminato, abbiamo eliminato le foglie secche e goduto dei frutti della terra. Ora è il momento di ringraziare. Pensate a tutto ciò che avete ottenuto nell’ultimo  anno, a ciò a cui avete detto addio e ringraziate per ciò che questi cambiamenti hanno portato nella vostra vita. E non ringraziate semplicemente gli Dei mettendo offerte sull’altare, troppa comoda così! Ringraziate chi vi ha dato questa possibilità. Se avete avuto un lavoro, ringraziate chi vi ha aiutato a trovarlo. Se siete riusciti a laurearvi, ringraziate chi vi ha sostenuto. Se vi siete lasciati con la ragazza, ringraziatela per i bei momenti passati assieme, per quanto dura sia stata la vostra separazione. Ringraziate la terra per i suoi frutti, prendendovi cura delle piante del vostro giardino, o del vostro balcone, o raccogliendo cartacce nei parchi. Ringraziate la terra anche prendendovi cura di qualcuno che ha bisogno, un bambino, un anziano, un cane o un gatto, a volte anche solo una carezza e un sorriso possono fare tanto. Se potete, fate una giornata di volontariato.

Cercate di rendere il vostro ringraziamento tangibile, non solo mere parole (che comunque a volte possono fare tanto). Ringraziate, perchè sono sicura che avete molti motivi per farlo.

It’s Mabon time #4

mabon-time

Buonsalve amici! Siamo giunti al quarto giorno in preparazione a Mabon, e per puuuuuuuuuuro caso oggi è anche il Plenilunio…immagino che voi, da brave streghette, lo sapeste già…ma nel caso ve lo foste dimenticato, l’attività di oggi è costruita ad hoc. La parola d’ordine è:

Mabon time #4: Uva

Come abbiamo detto un paio di giorni fa, Mabon è il secondo Sabba del raccolto. E i frutti che maturano in questo periodo e che sono tipici di questa festa sono essenzialmente due: l’uva e le mele.

Durante la giornata, mangiate o cucinate qualcosa con uno di questi frutti: potete cercare qualche ricetta dolce su internet o, meglio ancora, chiedete a una nonna o a una zia di insegnarvene una. Se potete, fate una passeggiata in un vigneto o in un meleto, e raccogliete qualche frutto (con il permesso del proprietario, ovviamente). Bevete vino, succo d’uva o succo di mele. Preparate del sidro di mele o un liquore all’uva. Gustate a fondo la dolcezza di questi frutti sacri agli Dei. Meditate sul loro significato nella mitologia, sull’uva come frutto di Dioniso e sulla mela come simbolo della Dea Madre.

In particolare, l’uva è il simbolo della lunazione di settembre (che raggiunge il culmine stasera): mangiate dei chicci di uva durante il banchetto e conservatene i semi: potrebbero servirvi in futuri incanti. Se volete, potete utilizzare la stessa uva per fare degli incantesimi approppriati.