Witchy Books Challenge – Percy Jackson e gli Dei dell’Olimpo

Siccome sono pigra e sono profondamente convinta che se si comincia a leggere una saga la si finisce, ho deciso di scrivere la recensione su tutta la saga, invece che per i singoli libri. Così, perchè mi piace. Quindi eccoli qui:

https://i0.wp.com/terrafilms.tv/uploads/posts/2013-01/1358003348_percy-jackson-e-gli-dei-dellolimpo.jpg

Titolo: Il ladro di Fulmini
Autore: Rick Riordan
Prezzo: 17 euro
Data di pubblicazione: 2010
Pagine: 361
Editore: Mondadori
Trama: Percy Jackson non sapeva di essere destinato a grandi imprese prima di vedere la professoressa di matematica trasformarsi in una Furia per tentare di ucciderlo. Le creature della mitologia greca e gli dei dell’Olimpo, in realtà, non sono scomparsi ma si sono semplicemente trasferiti a New York, più vivi e litigiosi di prima. Tanto che l’ultimo dei loro bisticci rischia di trascinare il mondo nel caos: qualcuno ha rubato la Folgore di Zeus, e qualcuno dovrà ritrovarla entro dieci giorni. Sarà proprio Percy a dover indagare sull’innocenza di Poseidone, dio del mare e padre perduto, che l’ha generato con una donna mortale facendo di lui un semidio. Nuove gesta e antichi nemici lo aspettano, e non saranno solo lo sguardo di Medusa e i capricci degli dei ad ostacolare la ricerca della preziosa refurtiva, ma le parole dell’Oracolo e il suo oscuro verdetto: un amico tradirà, e il suo gesto potrebbe essere fatale…

Titolo: Il mare dei mostri
Autore: Rick Riordan
Prezzo: 17 euro
Data di pubblicazione: 2010
Pagine: 328
Editore: Mondadori
Trama: La vita di un semidio a New York non è sempre facile, e quella di Percy Jackson è diventata una vera impresa da quando ha scoperto di essere figlio di Poseidone e deve trascorrere tutte le estati al Campo Mezzosangue, insieme ai suoi simili. Ma ora il campo è in grave pericolo: l’albero magico che lo protegge è stato avvelenato e non riesce più a difenderlo dalle invasioni dei mostri. Solo il Vello d’Oro può salvarlo! Ma è custodito su un’isola da Polifemo, nelle acque tumultuose del Mare dei Mostri. La missione è affidata alla figlia di Ares, ma Percy non può certo restarsene con le mani in mano… anche perché il suo satiro custode Grover è nelle grinfie di Polifemo! Accompagnato dalla fedele Annabeth e dal nuovo amico ciclope Tyson, Percy dovrà intraprendere un viaggio per mare e affrontare le mille insidie che nasconde, dalla maga Circe al canto delle sirene. E come se non bastasse, la profezia dell’Oracolo si complicherà… Chi sarà, tra i figli dei tre Grandi, a tradire gli dei dell’Olimpo?

Titolo: La maledizione del Titano
Autore: Rick Riordan
Prezzo: 17 euro
Data di pubblicazione: 2011
Pagine: 308
Editore: Mondadori
Trama: Una nuova pericolosa impresa attende Percy Jackson: insieme alle compagne Talia e Annabeth deve introdursi in una scuola per portare al Campo Mezzosangue Nico e Bianca, due potentissimi semidei, eludendo la sorveglianza del vicepreside. Ma sotto le spoglie dell’aguzzino si nasconde un mostruoso emissario del perfido Crono, che rapisce Annabeth. Creature sepolte da millenni sono tornate alla luce, pronte a servire il sogno di vendetta dei Titani contro gli antichi nemici, gli dei dell’Olimpo. Per impedire la catastrofe, Percy e i suoi amici dovranno intraprendere un viaggio ai confini del cielo e sfidare una ferale profezia: uno si perderà, un altro patirà la maledizione del Titano e l’ultimo perirà per mano di un genitore. Chi, tra i cinque eroi partiti per la missione, riuscirà a sopravvivere per giungere al cospetto di Crono e sconfiggere Atlante, costretto a reggere il peso della volta celeste?

Titolo: La battaglia del labirinto
Autore: Rick Riordan
Prezzo: 17 euro
Data di pubblicazione: 2011
Pagine: 346
Editore: Mondadori
Trama: La guerra tra gli dei dell’Olimpo e i Titani è alle porte, e ancora una volta il Campo Mezzosangue è in pericolo: gira voce che Luke e il suo esercito siano a un passo dall’invasione. E se i confini del Campo non fossero sicuri come una volta? Per difendersi, Percy, Annabeth e Grover devono addentrarsi nel Labirinto di Dedalo, cbe forse nasconde una via d’accesso al Campo. Un tempo a Creta e ora nel sottosuolo nordamericano, il Labirinto è un mondo sotterraneo che nasconde pericoli e insidie indicibili, e gli insegnamenti di Quintus, il nuovo istruttore di tecniche da combattimento, si rivelano preziosissimi. Percy e i suoi amici lotteranno con nemici sempre più potenti e terrificanti, scopriranno la verità sulla scomparsa del dio Pan e dovranno scontrarsi con il terribile segreto custodito da Crono. L’ultima sfida ha inizio… e questo è solo la prima delle battaglie.

Titolo: Lo scontro finale
Autore: Rick Riordan
Prezzo: 17 euro
Data di pubblicazione: 2012
Pagine: 360
Editore: Mondadori
Trama: Al Campo Mezzosangue Percy Jackson e i suoi amici si sono preparati tutto l’anno per la battaglia contro i Titani, sapendo che le probabilità di vittoria sono minime. L’armata di Crono è infatti più forte che mai, soprattutto da quando alcuni dei e semidei traditori si sono arruolati nelle sue file, accrescendo il suo potere. Mentre gli dei sono impegnati a contenere l’assalto del mostruoso Tifone, Crono avanza verso New York, dove il Monte Olimpo, apparentemente incustodito, aspetta solo di essere espugnato. Sarà compito di Percy e del suo agguerrito seguito di semidei fermare l’ascesa del Signore del Tempo e difendere la divina dimora dalle sue brame. Ma non sarà la sola minaccia che dovrà affrontare, perché l’attesa profezia che grava sul suo sedicesimo compleanno si avvererà. E mentre per le strade di Manhattan si combatte una guerra per la salvezza del mondo, Percy si troverà faccia a faccia con un terribile presentimento: che il nemico più forte contro cui sta lottando sia il proprio destino.

Allora. Partiamo dal presupposto che questa saga l’ho quasi divorata. Sono dei libri veramente belli. La trama è fantastica, il fatto che prenda spunto dalla mitologia classica e la interponga nell’età moderna è fonte di notevole meraviglia, almeno per me. I personaggi sono profondi, belli, alcuni con una notevole punta comica. In particolare, il protagonista, Percy, spicca per il suo essere così poco simile a molti protagonisti di romanzi fantasy: già il fatto che sia figlio di Poseidone e non di Zeus lo aiuta a evitare la nomea di Gary Stu che hanno tanti altri, ma è anche come è dipinto, molto ironico, molto semplice, lo rende estremamente piacevole.  Gli altri personaggi sono resi altrettanto bene, divinità comprese: è bello in particolare il modo in cui li rende così diversi l’uno dall’altro, al di là del loro “ruolo”, come nel caso di Poseidone ma soprattutto di Hermes. I libri sono belli, tutti più o mneo allo stesso livello, almeno secondo me. In tutti c’è la giusta dose di azione, suspance, sentimento ma sopratutto, tanta, tanta comicità. Lo stile è semplice e scorrevole (abbastanza ovvio, parliamo di libri per ragazzi) ma anche leggero e “spumeggiante”. Insomma, sicuramente si tratta di una lettura leggera, molto piacevole, che consiglio vivamente a chiunque ami il genere fantasy e la letteratura per ragazzi.

Witchy Books Challenge – La maledizione del Ramo d’Argento

 

Titolo: La maledizione del Ramo d’Argento
Autore: Lisa Tuttle
Prezzo: 9,90 euro
Data di pubblicazione: luglio 2008
Pagine: 347
Editore: Newton Compton
Trama: Un tempo il piccolo villaggio di Appleton, sulla costa scozzese, era famosissimo per le sue mele. Ora che i frutteti non ci sono più, abitanti e visitatori sognano ancora i fasti di allora, un tempo “fatato” in cui la Regina delle mele regnava e la buona fortuna prosperava per tutti. E qui si ritrovano oggi tre americane dal destino davvero speciale. Kathleen Mullaroy, da poco divorziata, ha lasciato l’America per venire a lavorare come responsabile presso la biblioteca di Appleton. La vedova Nell Westray spera, dedicandosi al giardinaggio, di godersi in tranquillità il ricordo degli anni felici trascorsi con il marito. La giovane Ashley Kaldis è venuta per trovare la sua strada e per scoprire che le attrazioni di questo luogo, in cui sua nonna fu incoronata Regina delle mele, sembrano del tutto scomparse. Quando una frana isola Appleton dal resto del mondo, inaspettatamente il villaggio si trasforma in un posto meraviglioso, abitato da creature leggendarie, ricco di stanze segrete e di fiori strani mai visti prima. La cosa più sorprendente è l’apparizione di un bellissimo sconosciuto che promette di riportare la fortuna e l’amore in quei luoghi, ma solo a condizione che almeno una delle tre donne creda alla magia di Appleton…(dalla quarta di copertina)

Allora. Questo romanzo poteva avere tutto: atmosfere magiche e accattivanti, personaggi approfonditi e pieni di spessore, una trama piena di mistero in bilico tra la realtà e la fantasia. Non ne ha azzeccata una. Davvero, aveva delle premesse incredibili, l’idea della trama era bellissima, fate, celti, piccolo popolo e tutto il cucuzzaro…ma ne è venuta fuori una roba scialba, priva di passione, semplice semplice. Ok, lo stile è scorrevole, ma in questo caso non fa che esaltare le pecche del romanzo, secondo me. I personaggi sono piatti, non ti dicono niente, per non parlare delle tre donne che mi sembrano una più infoiata dell’altra. Non c’è l’atmosfera del “mistero magico”, o meglio, all’inizio c’è, wow, sono bloccati sull’isola, chissà che succederà…ma il finale è qualcosa che ti fa cadere le braccia. Era pure strutturato bene, cavolicchia, con i capitoli inframmezzati da finti articoli di giornali (scritti bene tra l’altro): era figo. E mi casca così. No, davvero, mi ha proprio delusa.

Witchy Books Challenge – Sciamanesimo celtico

https://i1.wp.com/cs.ilgiardinodeilibri.it/cop/s/w500/sciamanesimo_celtico.jpg

Titolo: Sciamanesimo celtico
Autore: John Matthews
Prezzo: 22 euro
Data di pubblicazione: marzo 1997
Pagine: 257
Editore: L’Età dell’Acquario

Mi rimetto a scrivere recensioni dopo una scappata al libraccio dove ho preso due libri (sì, mi sono limitata). Meglio portarsi avanti, ho pensato.

Dunque. Secondo me questo è un bel libro. Ma proprio bello. E’ un ottimo manuale, con esercizi guidati di meditazioni, viaggi sciamanici e rituali (non incantesimi, ho smesso di fidarmi dei libri che scrivono incantesimi). E’ diviso in due parti, una parte più teorica, con spiegazioni sulla cosmologia, i compagni animali, le divinità, i maestri spirituali, e una parte pratica, relativa agli strumenti e all’utilizzo delle capacità sciamaniche nei vari ambiti.

Lo stile è scorrevole e piacevole, soprattutto Matthews non dà l’idea che sia possa diventare sciamani da un giorno all’altro, anzi, mette bene in chiaro che non è una cosa facile. Nel complesso il libro è sicuramente chiaro ed esaustivo, anche se non parla della storia celtica (argomento che riempie più di un libro, in verità) ma parla delle applicazioni, per così dire, della spiritualità celtica, o di quello che si è riusciti a ricostruire, nell’era moderna. Di sicuro prende molto sul serio il compito di trasmettere queste conoscenze. In generale un libro che consiglio sicuramente, sia a chi si avvicina allo sciamanesimo sia a chi invece ha già un po’ di dimestichezza e vuole scoprire qualcosa di altre culture. Nel complesso, decisamente un’ottima lettura.