Tell The Owl – Argomento ⑪: Luoghi con energie particolari – Genius Loci

Pubblicato giugno 20, 2013 da rollystardust

Temo che questo articolo sarà paurosamente breve (che novità). Ma cercherò di dire il più possibile.

Ordunque, luoghi di potere e Genius Loci.

Ammetto che l’argomento Genius Loci è per me praticamente nuovo. Avevo letto qualche cosina, ma non sono mai riuscita ad approfondire, anche se mi chiedo se ci sia qualche connessione tra questa “figura” magica e il mondo feerico. Ma non sparerò ipotesi azzardate. Mi limito a dire che io non conosco bene nessun Genius Loci, e sto in qualche maniera cercando di rimediare, partendo dal piccolo.

Nello specifico, nonostante abbia il parco recintato più grande d’Europa a uno sputo da casa mia, l’unico luogo in cui mi sono ritrovata a combinare qualcosa è il mio giardino. E’ piccolo, quadrato, ma abbiamo qualche albero e ci sto coltivando un po’ di erbe. Più tempo ci passo, più tempo lo osservo, più imparo. E più, forse, imparo a conoscere lo spirito che ci vive. Uno spirito che probabilmente ha una certa predilezione per il vino, a quanto pare (lo dico perchè ho una pianta di vite che sta crescendo a dismisura. Sembra “La maledizione della vite assassina”. E’ allucinante).

In ogni caso, mi ritrovo spesso a sedermi in giardino a meditare, nonostante le perplessità dei miei (che non dicono niente, ma io le sento diamine). Solo una volta sono riuscita a celebrare un rituale, un esbat che ho passato seduta sotto la quercia a contemplare la luna…non un granchè a dirla così, ma vi assicuro che è stato uno dei rituali migliori che abbia mai celebrato.

Sto cercando di studiare le varie piante che ci crescono e gli animali che ci passano, che a dirla tutta sono un po’: ricci, gatti, topi, lucertole, una quantità spropositata di uccelli e di insetti…non sono ancora passate rane o rospi, ma so che verrà il giorno.

Il parco recintato più grande d’Europa e le sue cipolle selvatiche

Un altro luogo per me magico è, per l’appunto, il Parco che ho a uno sputo da casa, ma a parte passeggiate sporadiche e ricordi d’infanzia non sono mai riuscita a combinare molto, anche se mi piacerebbe. Il punto è che il dannato parco è frequentatissimo. Non credo di essere mai riuscita a trovare un punto in cui potevo starmene tranquilla. E sinceramente non ho voglia di stare a spiegare al signore cosa sto facendo sulle rive del fiume, “và che poi cadi e ti prendi le malattie”. Quindi per ora nisba. Anche se è una tappa obbligata a S. Giovanni, la notte dei fuochi d’artificio qui da noi (che ovviamente attira un puttanaio di gente e devi andare lì alle sette per prendere posto. E lo spettacolo inizia alle dieci).

Un altro luogo è un altro parco, molto più piccolo ma anche molto meno frequentato, che sta in un paese vicino al mio, e in cui ho passato alcuni romantici momenti con il mio ragazzo e ho avuto una sorta di esperienza giusto qualche giorno fa. Diciamo che io ho chiamato e qualcuno ha risposto (no, niente di misterioso, non credete).

Una cosa che mi piacerebbe tantissimo è celebrare in spiaggia, e forse quest’anno ce la farò, ma è tutto da vedere. Perchè il mare suscita un’influenza incredibile su di me.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

La Taberna Simposiale

La scrittura ti appassiona? Dillo con noi!

Il nuovo mondo di Galatea

Diario ironico dal mitico nordest

Travel Stories

Storie e consigli di viaggio di una hippie girl con il cuore a est

La Biblioteca di Amarganta

I narratori e i cantori di Fantàsia

Viaggio 922

Viaggio senza stancarmi, con occhi grandi sul mondo

My travels diaries

Una piccola finestra sul mondo

AGRUMI

Spremute acide di una viaggiatrice sentimentale

#ODIOLESERIEINTERROTTE

Per ogni nuova serie interrotta, un lettore si infuria.

Canti delle Balene

"When you're curious, you find lots of interesting things to do"

La siepe di more

“I like persons better than principles, and I like persons with no principles better than anything else in the world.” O. Wilde

I libri secondo Arianna

Un libro deve essere un’ascia per il mare ghiacciato che è dentro di noi. (Franz Kafka)

lapiccolalibraiablog

Leggo perchè una vita sola non basta.

Di mezzelfi, muffin e fucili laser

L'angolino dei deliri di un'aspirante scrittrice

Chiaraleggetroppo

Venticinque anni e il naso sempre tra le pagine - Chistmas edition!

Milioni di Particelle

I libri sono l'aereo, il treno e la strada. Sono la destinazione e il viaggio. Sono casa. - Anna Quindlen

InsolitAria (keeptravellingon)

Diario di un Sagittario girovago

Con la valigia verde

Travel blog di Elisa Albanese

In viaggio da sola

Destinazioni e consigli per chi parte in viaggio da sola

L' ANTIGUIDA

Storie di viaggi contromano

E' come nelle grandi storie

quelle che contano davvero.

Valpur explains it all

Everything is geek and nothing hurts

• il Bosco dei Noccioli • Hazels Grove • OBOD

Riflessioni lungo la via Druidica /|\

Sangue Sacro

La Grotta della Luna

Ingrid Víðir - Il Sentiero tra i Salici

Percorrendo a piedi nudi la Via Sacra

Cronache di Betelgeuse

Un viaggio tra i libri...

Storie di Libri Dimenticati

Tutti hanno le Ali, devi solo ricordare come usarle per volare in alto.

☽ Se fossi una Strega ☾

Torniamo insieme alla scoperta della Magia delle Antiche Vie

Aglaia Hirschlauf

Il Cerchio della Strega

Sacred Iceland

An American Heathen's adventures in the land of ice and fire

of the Other People

on the Otherfaith, Other People, & Other Gods

Waincraft

Following the Call of the Land

Crumpets & co.

...pasticci culinari e non solo...

witchery

trapped in the broom closet

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: