Habent papam

Pubblicato marzo 15, 2013 da rollystardust

E innanzittutto vi annuncio che HO FINITO LA TESI (parte un coro di angeli, gente che si butta dal palco, acclamazioni, fuochi d’artificio e tutto il repertorio)

Ergo, tolto il tempo che dovrò necessariamente dedicare allo studiarla (perchè avrò anche scritto 97 pagine di minchiate ma se me le chiedete non so neanche l’indice), posso dedicare la mia giornata a tutta quella seria di cose che rimando da tre mesi, tra cui:

  1. scopa dormire con il mio ragazzo una notte intera
  2. leggere i mille libri che ho preso in prestito dalla biblioteca (tra cui Perdido Street Station)
  3. leggere i mille libri che ho comprato e mai aperto
  4. uscire con le sorelle Bronte
  5. andare a giocare a D&D e rivedere i ragazzi
  6. giocare ad Assassin’s Creed III (che vi giuro, scrivere la tesi mentre tua sorella a fianco gioca al videogioco che hai sognato per mesi è qualcosa di terribile)
  7. scrivere i mille interventi per la Lega, tra cui il Tell the Owl che è finito e l’Alfabeto di Strega
  8. cominciare a fare video per il blog che è una cosa che voglio fare da tanto per farvi vedere la mia brutta faccia
  9. cazzeggiare cercare un lavoro
  10. riprendere le meditazioni di Alleati di Potere
  11. ricominciare a scrivere.

Oserei dire che di roba da fare ne ho accumulata. Soprattutto l’ultima, è quella che mi è mancata di più (dopo la notte intera con Sascha. A dormire, giuro).

Ma non era di questo che volevo parlare: volevo fare un intervento da opinionista (tipo Alfonso Signorini) sul nuovo Papa.

Proprio lui, Francesco I (anzi, Francesco e basta, come vuole farsi chiamare lui).

Non è tenero?

Dunque. Mettiamola così: la prima volta che l’ho visto e ho sentito tutte queste cose belle su di lui, sul nome che scelto, su come si è posto alla folla, sul fatto che mi sembrava un persona a posto, ho pensato “questo qui lo fanno fuori tra due mesi”. Poi ho raccolto voci su internet di tutti i colori, e ho cambiato idea: è probabile che questo tra due mesi farà fuori noi.

Dopo questa drammatica frase a effetto, mi spiego: la prima impressione che mi ha fatto è stata di un reazionario. Uno che venderà l’anello del Pescatore e costruirà ospedali in Kenya. E mi ha ricordato Papa Luciani, quello che diceva che Dio è una donna (ma va’?). E come è finito Giovanni Paolo I lo sanno tutti (si dice che l’hanno ammazzato apposta. Se diceva cose come quella non mi stupisce).

Poi su internet ne ho sentite di tutti i colori, e la cosa non stupisce più di tanto, ne hanno dette per tutti, non c’è santo che tenga (letteralmente: neanche Madre Teresa di Calcutta si è salvata), ma un articolo mi ha colpito profondamente, e mi ha fatto esclamare a gran voce mò sò cazzi.

L’articolo è questo: riassunto in poche parole, l’associazione con S. Francesco d’Assisi potrebbe non essere l’unica. E l’associazione Papa Nero/Fine del mondo la sanno tutti.

Diciamo che il mio istinto profondo mi dice che quest’uomo è pericoloso. Come una tigre vestita da persiano (il gatto intendo, non Artaserse). Perchè e per chi ancora non lo so minimamente, potrebbe darsi che segnerà la fine della Chiesa cristiana (il che potrebbe non essere necessariamente una cattiva cosa, specialmente per noi, anche se provocherebbe sconvolgimenti non irrilevanti). E può anche darsi che sia il mio istinto da Bastian contrario a farmi parlare così, che stia prendendo una cantonata enorme e che quell’uomo sia tenero e coccoloso come i pinguini di Madagascar. Però diciamo che il fatto che piaccia a Sascha (che è anticristiano come il figlio di Satana) mi spaventa. Paradossalmente.

Insomma, aspettiamo. E vigiliamo. E speriamo che questa sensazione assassina sia un sintomo da polemica acuta.

Annunci

Un commento su “Habent papam

  • Quello che penso io è che il nuovo papa sia un “furbetto” e che sia uno che di affari ne ha capito meglio che certi politici… sta puntando a risollevare l’immagine della chiesa, organizzando una serie di azioni preparate apposta per sembrare (come dici tu, e lo adoro) “carino e coccoloso”.
    Chissà che cosa farà in realtà, ma io ci vedo dietro una tale macchinazione markettara che metà basta. Con la sua “bella” immagine mi sa che in futuro darà carne e pesce a tutti quelli che non sono “giusti” come lui… e la gente gli crederà perchè è carino e coccoloso.

    Mia umile opinione!
    Comunque, complimenti per la laurea!! ^^

    Nike

  • Rispondi

    Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

    Logo WordPress.com

    Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

    Foto Twitter

    Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

    Foto di Facebook

    Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

    Google+ photo

    Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

    Connessione a %s...

    La Taberna Simposiale

    La scrittura ti appassiona? Dillo con noi!

    Il nuovo mondo di Galatea

    Diario ironico dal mitico nordest

    Travel Stories

    Storie e consigli di viaggio di una hippie girl con il cuore a est

    La Biblioteca di Amarganta

    I narratori e i cantori di Fantàsia

    Viaggio 922

    Viaggio senza stancarmi, con occhi grandi sul mondo

    My travels diaries

    Una piccola finestra sul mondo

    AGRUMI

    Spremute acide di una viaggiatrice sentimentale

    #ODIOLESERIEINTERROTTE

    Per ogni nuova serie interrotta, un lettore si infuria.

    Canti delle Balene

    "When you're curious, you find lots of interesting things to do"

    La siepe di more

    “I like persons better than principles, and I like persons with no principles better than anything else in the world.” O. Wilde

    I libri secondo Arianna

    Un libro deve essere un’ascia per il mare ghiacciato che è dentro di noi. (Franz Kafka)

    lapiccolalibraiablog

    Leggo perchè una vita sola non basta.

    Di mezzelfi, muffin e fucili laser

    L'angolino dei deliri di un'aspirante scrittrice

    Chiaraleggetroppo

    Venticinque anni e il naso sempre tra le pagine - Chistmas edition!

    Milioni di Particelle

    I libri sono l'aereo, il treno e la strada. Sono la destinazione e il viaggio. Sono casa. - Anna Quindlen

    InsolitAria (keeptravellingon)

    Diario di un Sagittario girovago

    Con la valigia verde

    Travel blog di Elisa Albanese

    In viaggio da sola

    Destinazioni e consigli per chi parte in viaggio da sola

    L' ANTIGUIDA

    Storie di viaggi contromano

    E' come nelle grandi storie

    quelle che contano davvero.

    Valpur explains it all

    Everything is geek and nothing hurts

    • il Bosco dei Noccioli • Hazels Grove • OBOD

    Riflessioni lungo la via Druidica /|\

    Sangue Sacro

    La Grotta della Luna

    Ingrid Víðir - Il Sentiero tra i Salici

    Percorrendo a piedi nudi la Via Sacra

    Cronache di Betelgeuse

    Un viaggio tra i libri...

    Storie di Libri Dimenticati

    Tutti hanno le Ali, devi solo ricordare come usarle per volare in alto.

    ☽ Se fossi una Strega ☾

    Torniamo insieme alla scoperta della Magia delle Antiche Vie

    Aglaia Hirschlauf

    Il Cerchio della Strega

    Sacred Iceland

    An American Heathen's adventures in the land of ice and fire

    of the Other People

    on the Otherfaith, Other People, & Other Gods

    Waincraft

    Following the Call of the Land

    Crumpets & co.

    ...pasticci culinari e non solo...

    witchery

    trapped in the broom closet

    %d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: