MWL 5#: Alfabeto di strega: D come Dark Witchcraft

D come  Dark Witchcraft

Della corrente denominata Dark Witchcraft, in realtà, è difficile dire qualcosa di completo. Già il suo nome, Stregoneria Oscura, pare quasi un monito di segretezza e mistero.

Della Dark Witchcraft esistono due accezioni per certi versi opposte:

  • La prima si propone di affrontare la parte più oscura dell’animo di ogni Strega, quella parte che non ci piace, che consideriamo brutta o sporca o di cui in qualche modo sentiamo di doverci vergognare. Confronto che avviene per i motivi più disparati, ma solitamente legati a un percorso di crescita personale, tale per cui accettare la parte più oscura di noi stessi ci porta poi a una vera accettazione e amore per noi stessi. Generalmente è legato al lavoro con Divinità considerate oscure come Ecate, Kali, Hel, ed è una componente strettamente personale. Questa particolare accezione ci porta a definire la Dark Witchcraft non tanto come una corrente di pensiero o una tradizione, quanto a un momento nella vita di ogni Strega, in cui bisogna necessariamente affrontare le proprie tenebre personali per una migliore conoscenza di se stessi.
  • La seconda è una vera e propria corrente di pensiero, quasi una tradizione, che si propone di utilizzare le energie oscure sia per operare in ambito negativo (quindi maledizioni, fatture ecc.) sia per operare in ambito positivo, quindi guarigioni, protezioni ecc. Chi appartiene a questa corrente utilizza ambiti della magia che vengono considerati oscuri, come l’invocazioni di demoni o forze oscure, affermando che rinunciare a utilizzare questo lato della magia e delle divinità sarebbe rinunciare all’equilibrio vigente in natura, in cui coesistono forze positive e creatrici e forze negative e distruttrici. Pur riconoscendo la difficoltà e i pericoli insiti nel proseguire in questa pratica, coloro che la seguono rifiutano la legge del Tre wiccan e affermano che l’unica cosa che ferma le persone dall’utilizzare i poteri oscuri è la paura (perarltro giustificata) delle possibili conseguenze.

Fonti:

http://into-thedarkness.tripod.com/id71.html

Video

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...