Tell The Owl – Argomento ③: Leggi morali ed etica della magia

Pubblicato ottobre 13, 2012 da rollystardust

E siamo a tre. Questo argomento davvero è stato un mezzo parto.

Partiamo dalla celeberrima Legge del Tre:

Stai attento alla Legge del Tre, è fatale,

ritorna tre volte sia il bene che il male

Personalmente ritengo che sia una cosa insieme ovvia e contemporaneamente senza senso. Mi spiego meglio: il fatto che a ogni azione corrisponda una reazione o conseguenza, non è solo una considerazione coesistente in ogni essere umano fin dalla più tenera età (se metto a posto la mia stanza, la mamma mi dà un premio), ma è anche una delle leggi fondamentali della fisica, il principio di azione e reazione. 

A ogni azione corrisponde una reazione uguale e contraria. Tradotto, una buona azione ti riporterà indietro una quantità di “bene” identica a quella che tu hai portato. E viceversa. Punto.

E qui viene la parte senza senso: le legge del Tre dice che ti ritornerà indietro qualsiasi cosa moltiplicata per tre. E qua io mi chiedo: ma perchè per tre? Perchè faceva figo? Sì ok, il tre è il numero magico per eccellenza, ma non è l’unico: anche il sette e il nove lo sono, tanto per citarne due! Anche il 101 ha una valenza magica! Allora perchè non ritorna per cento e uno volte? Perchè tre? Chi l’ha calcolato? Su quali basi?

Ergo, personalmente, più che alla legge del tre, mi appello al suddetto di principio fondamentale della fisica: ad ogni azione corrispondono determinate conseguenze, buone o cattive che siano. Non perchè la Legge del Tre non possa avere un proprio senso, ma perchè personalmente non mi piace l’idea di essere punita o premiata a seconda di quello che faccio, perchè se no va a finire che faccio le cose per evitare la punizione, e allora non ha senso. E’ un ritorno al cristianesimo secondo me.

“Fai quello che vuoi” è il mio motto dai tempi in cui l’ho letto nella Storia Infinita e ne ho compreso il significato, che non è “fai quello che ti pare” ma “segui la tua Vera Volontà”, che è decisamente differente e molto, molto difficile (come Bastiano impara a proprie spese).

Riguardo alla questione malocchi e maledizioni, la mia opinione è: “dipende”. Se hai deciso di punire chi ti ha fatto un torto, liberissimo. Ma quel torto val la pena di essere punito? Vale la pena di sopportare le conseguenze che ci saranno (e ci saranno) dopo un gesto del genere? E si è pronti ad accettare quelle conseguenze, pur di portare giustizia? Se la risposta a queste domande e un grosso e sonoro SI’, allora prego, sono d’accordo. Ma se la risposta è, sinceramente e obiettivamente, un NO, e vai avanti lo stesso, allora ti dico, caro il mio aspirante Vendicatore, che sei un cretino. Ma spassionatamente. Perchè? Perchè è un comportamento da immaturi e idioti. Già una maledizione è una cosa obiettivamente difficile, sia da fare che da gestire, se poi lo fai perchè il tuo vicino sull’autobus ti ha sporcato le scarpe, allora sei proprio masochista. Fattelo dire.

Ultimo punto, il fare magie per conto o su altri: io non mi faccio problemi a fare magie su altre persone, se l’obiettivo della magia è positivo. Magari cerco di non essere troppo specifica, visto che non sono nella testa degli altri, ma se vedo che un mio caro amico sta cercando disperatamente lavoro e fa fatica a trovarlo, magari un aiutino glielo dò. Certo, se la persona in questione sa del mio percorso, magari prima glielo chiedo, se vuole un aiuto, e se mi dice di no amen. Anche qua dipende dalla situazione.

La magia è potere, un potere immenso e meraviglioso, che chiunque dovrebbe aver il diritto di conoscere e praticare, ma come ogni potere comporta delle responsabilità, e ci si rivolterà contro se penseremo di poterla sfruttare impunemente per ottenere quello che vogliamo.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

La Taberna Simposiale

La scrittura ti appassiona? Dillo con noi!

Il nuovo mondo di Galatea

Diario ironico dal mitico nordest

Travel Stories

Storie e consigli di viaggio di una hippie girl con il cuore a est

La Biblioteca di Amarganta

I narratori e i cantori di Fantàsia

Viaggio 922

Viaggio senza stancarmi, con occhi grandi sul mondo

My travels diaries

Una piccola finestra sul mondo

AGRUMI

Spremute acide di una viaggiatrice sentimentale

#ODIOLESERIEINTERROTTE

Per ogni nuova serie interrotta, un lettore si infuria.

Canti delle Balene

"When you're curious, you find lots of interesting things to do"

La siepe di more

“I like persons better than principles, and I like persons with no principles better than anything else in the world.” O. Wilde

I libri secondo Arianna

Un libro deve essere un’ascia per il mare ghiacciato che è dentro di noi. (Franz Kafka)

lapiccolalibraiablog

Leggo perchè una vita sola non basta.

Di mezzelfi, muffin e fucili laser

L'angolino dei deliri di un'aspirante scrittrice

Chiaraleggetroppo

Venticinque anni e il naso sempre tra le pagine - Chistmas edition!

Milioni di Particelle

I libri sono l'aereo, il treno e la strada. Sono la destinazione e il viaggio. Sono casa. - Anna Quindlen

InsolitAria (keeptravellingon)

Diario di un Sagittario girovago

Con la valigia verde

Travel blog di Elisa Albanese

In viaggio da sola

Destinazioni e consigli per chi parte in viaggio da sola

L' ANTIGUIDA

Storie di viaggi contromano

E' come nelle grandi storie

quelle che contano davvero.

Valpur explains it all

Everything is geek and nothing hurts

• il Bosco dei Noccioli • Hazels Grove • OBOD

Riflessioni lungo la via Druidica /|\

Sangue Sacro

La Grotta della Luna

Ingrid Víðir - Il Sentiero tra i Salici

Percorrendo a piedi nudi la Via Sacra

Cronache di Betelgeuse

Un viaggio tra i libri...

Storie di Libri Dimenticati

Tutti hanno le Ali, devi solo ricordare come usarle per volare in alto.

☽ Se fossi una Strega ☾

Torniamo insieme alla scoperta della Magia delle Antiche Vie

Aglaia Hirschlauf

Il Cerchio della Strega

Sacred Iceland

An American Heathen's adventures in the land of ice and fire

of the Other People

on the Otherfaith, Other People, & Other Gods

Waincraft

Following the Call of the Land

Crumpets & co.

...pasticci culinari e non solo...

witchery

trapped in the broom closet

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: