MWL 5#: Alfabeto di strega: C come Crocicchio

Pubblicato settembre 18, 2012 da rollystardust

C come Crocicchio

Si definisce crocicchio il punto in cui più strade si incrociano tra loro, generalmente quattro, che vanno a formare una croce (da cui il nome). Nel caso le strade siano tre, viene definito come Trivio.

Il crocicchio è, in magia, un luogo di potere immenso. L’incrocio tra strade diverse viene visto come una metafora dell’incrocio tra mondi diversi, come per esempio il nostro mondo e quello dello spirito. I crocicchi rappresentano anche la scelta, la libertà assoluta di prendere una strada piuttosto che un’altra. Per certi versi, rappresentano la libertà assoluta.

Si narrano molte storie a proposito di questi luoghi. In passato, Greci e Romani ponevano statuine di Hermes/Mercurio (a seconda) negli incroci, in quanto il Dio era considerato naturale protettore delle strade e dei viaggiatori che vi transitavano. A roma venivano poste anche statue dei Lares Compitales (Lari degli incroci).

Inoltre, i crocicchi (e i trivi in particolar modo) erano posti sotto la protezione della Dea Ecate, tra i cui nomi troviamo appunto Trivia, per la sua natura Triplice. Essendo una divinità psicopompa, esattamente come Hermes, quindi una divinità dedita al passaggio da una dimensione all’altra, è naturale che a essa siano stati dedicati luoghi carichi di un tale potere.

Simili attributi vengono riconosciuti anche a una divinità Yoruba, Eshu Elegba (o Legba), considerato l’intermediario tra il mondo dei Loa e quello degli uomini, e come tale l’unico a parlare entrambe le lingue.

Con l’avvento del cristianesimo, i crocicchi si sono ritrovati a subire una vera e propria opera di demonizzazione, proprio per il significato prettamente pagano. In essi venivano seppelliti i suicidi e le streghe, e probabilmente anche i vampiri (secondo il folclore).

Sono numerosissime le leggende di patti con il diavolo proprio in questi luoghi, dove si diceva che le streghe venissero a incontrare il loro oscuro signore. Tanto per fare un esempio, la leggenda vuole che il musicista blues Robert Johnson si sia recato a un crocicchio sul Mississipi e abbia venduto la sua anima al Diavolo per poter diventare un famoso musicista. Si dice anche, che per poter fare questo patto, bisogna mettere in un cofanetto una ciocca di capelli e un po’ del proprio sangue, per poi seppellire il tutto al centro di un crocicchio e aspettare che il diavolo faccia la sua comparsa (secondo me, è più facile che compaiano i fratelli Winchester).

Se ci facciamo caso, a tutt’oggi è facile trovare statue della Madonna o altri simboli cristiani agli incroci delle strade, come le edicole sacre in città, poste proprio a protezione di questi luoghi dalle forze demoniache.

Un posto particolare, qui in Italia, è rappresentato dal crocicchio di Settefonti, in Romagna, in cui, oltre a essere ritenuto particolarmente potente (essendo l’incrocio di sette strade), si dice che nella notte di San Giovanni delle streghe scendano dal cielo per passare nel crocicchio in sella a pecore nere.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

La Taberna Simposiale

La scrittura ti appassiona? Dillo con noi!

Il nuovo mondo di Galatea

Diario ironico dal mitico nordest

Travel Stories

Storie e consigli di viaggio di una hippie girl con il cuore a est

La Biblioteca di Amarganta

I narratori e i cantori di Fantàsia

Viaggio 922

Viaggio senza stancarmi, con occhi grandi sul mondo

My travels diaries

Una piccola finestra sul mondo

AGRUMI

Spremute acide di una viaggiatrice sentimentale

#ODIOLESERIEINTERROTTE

Per ogni nuova serie interrotta, un lettore si infuria.

Canti delle Balene

"When you're curious, you find lots of interesting things to do"

La siepe di more

“I like persons better than principles, and I like persons with no principles better than anything else in the world.” O. Wilde

I libri secondo Arianna

Un libro deve essere un’ascia per il mare ghiacciato che è dentro di noi. (Franz Kafka)

lapiccolalibraiablog

Leggo perchè una vita sola non basta.

Di mezzelfi, muffin e fucili laser

L'angolino dei deliri di un'aspirante scrittrice

Chiaraleggetroppo

Venticinque anni e il naso sempre tra le pagine - Chistmas edition!

Milioni di Particelle

I libri sono l'aereo, il treno e la strada. Sono la destinazione e il viaggio. Sono casa. - Anna Quindlen

InsolitAria (keeptravellingon)

Diario di un Sagittario girovago

Con la valigia verde

Travel blog di Elisa Albanese

In viaggio da sola

Destinazioni e consigli per chi parte in viaggio da sola

L' ANTIGUIDA

Storie di viaggi contromano

E' come nelle grandi storie

quelle che contano davvero.

Valpur explains it all

Everything is geek and nothing hurts

• il Bosco dei Noccioli • Hazels Grove • OBOD

Riflessioni lungo la via Druidica /|\

Sangue Sacro

La Grotta della Luna

Ingrid Víðir - Il Sentiero tra i Salici

Percorrendo a piedi nudi la Via Sacra

Cronache di Betelgeuse

Un viaggio tra i libri...

Storie di Libri Dimenticati

Tutti hanno le Ali, devi solo ricordare come usarle per volare in alto.

☽ Se fossi una Strega ☾

Torniamo insieme alla scoperta della Magia delle Antiche Vie

Aglaia Hirschlauf

Il Cerchio della Strega

Sacred Iceland

An American Heathen's adventures in the land of ice and fire

of the Other People

on the Otherfaith, Other People, & Other Gods

Waincraft

Following the Call of the Land

Crumpets & co.

...pasticci culinari e non solo...

witchery

trapped in the broom closet

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: